Wednesday, Sep. 20, 2017

Un viaggio sensoriale tra profumi e sapori: questo e molto altro è il Ristorante Ziqù di Villa Marina Capri Hotel & Spa

Un viaggio sensoriale tra profumi e sapori: questo e molto altro è il Ristorante Ziqù di Villa Marina Capri Hotel & Spa

Offrire ogni giorno ai propri clienti un percorso emozionale, di altissima qualità, fatto di profumi e sapori del territorio: questa è la missione dello Chef Manuele Cattaruzza, che in modo superlativo guida il Ristorante Ziqù, all’interno della splendida location caprese Villa Marina Capri Hotel & Spa.

FB_IMG_1473172605161In un ambiente elegante e raffinato, immerso in un giardino lussureggiante, dai mille colori e dai mille inebrianti profumi, il Ristorante Ziqù offre alla propria esigente clientela un panorama mozzafiato, a picco sul mare.

A pranzo, la luce calda del sole fa brillare di un intenso luccichio il mare caprese, mentre al tramonto la luce rossa di un sole infuocato e poi la luna piena che spadroneggia sul mare regalano emozioni indimenticabili, che arrivano dritte al cuore, grazie anche alla luce calda ed intima delle candele elegantemente disposte sui tavoli e alla malizia di un’improvvisa quanto gradita brezza marina, che allieta i cuori.

Chef Manuele Cattaruzza

Chef Manuele Cattaruzza

Manuele Cattaruzza, nato e cresciuto in una famiglia di ristoratori a Pordenone, sin da giovanissimo, ‘non avevo nemmeno 18 anni’, mi confessa durante la nostra piacevolissima chiacchierata, inizia la sua formazione in giro per il mondo, curioso di conoscere e confrontarsi con nuove cucine e nuove culture.

Così approda al Danieli di Venezia, poi all’Eden di Roma, sino a Londra, dove si ferma 5 anni, tra il Mandarin e Le Gavroche.

Tutte esperienze professionali molto significative e formative’, ricorda lo Chef, con il suo inconfondibile garbo e il suo sorriso gentile.

HVM_ZiquRest5A 25 anni arriva a Capri, nel lussuosissimo Grand Hotel Quisisana, fermandosi dal 2001 al 2004. Dopo alcune esperienze all’estero, che lo portano sino in India, rientrato in Italia, si ferma a Milano e poi nuovamente a Capri, lavorando diversi anni in strutture di altissimo livello, dal Tiberio Palace al Blu Capri Relais (l’attuale Meliá Villa Capri), per poi approdare nel 2014 nell’elegante e sofisticato 5 stelle Villa Marina Capri Hotel & Spa.

Tra lui, uomo del nord, e l’isola di Capri, unica al mondo per fascino e glamour, è subito amore, un amore di quelli intensi, che lasciano il segno nel profondo dell’anima, che ti prendono e non ti lasciano più, perché sono quelle emozioni e quelle suggestioni a farti sentire vivo e a darti ispirazione, come egli stesso confessa candidamente nell’incipit del suo Menu: ‘Sono del Nord, ma qui al Sud mi sono innamorato. A Capri. Ho scelto l’isola o forse l’isola ha scelto me.. È madre, compagna ed amante. È musa..

HVM_Ziqu_plateAlla guida del Ristorante Ziqù, lo Chef, coadiuvato da un team di professionisti dai modi garbati ed eleganti, offre alla propria clientela un Menu studiato per stupire tutti i sensi e per scoprire nuove ed intense emozioni, fatte di ricordi e di memorie della tradizione.

Nei piatti che propongo, la tradizione è sempre protagonista. Non si può pensare di fare a meno delle ricette, dei profumi e dei sapori di un tempo.  Tutto ciò fa parte di noi, della nostra identità, della nostra cultura e della nostra storia. Solo da qui si può partire per innovare e realizzare la cucina del futuro, senza mai dimenticare il legame con il territorio e con i suoi prodotti’– spiega Manuele Cattaruzza.

In ogni piatto si avverte passione e amore, dal piatto più semplice e tradizionale a quello più complesso ed elaborato, in un Menu che propone una scelta ampia e variegata, di altissimo livello e indiscussa qualità.

Pasta Mista frutti di mare

Pasta Mista frutti di mare

La stella Michelin? Mi piacerebbe molto come soddisfazione personale e riconoscimento professionale e per questo si lavora sempre meglio, ogni giorno, insieme a tutta la squadra’.

Obiettivo principale dello Chef Manuele Cattaruzza resta sempre e comunque la piena soddisfazione dei clienti, che restano ammirati anche dall’ottima presentazione dei piatti, curati in ogni più piccolo dettaglio, tanto da poter parlare di vere e proprie opere d’arte, fatte con cuore e autentica passione, in grado di emozionare, sempre.

Share This Article

Related News

Livein Magazine opens the door to New York Fashion Week  SS18
Testata nuova tecnica di terapia genica contro il Parkinson
Pamela Quinzi, Italian Fashion Designer New York Fashion Week 2017

About Author

Diletta Maria Cecilia Loragno

Leave A Reply

Leave a Reply